Scarperia   Leave a comment

30 nov 2010

Il Consiglio comunale di Scarperia approva la mozione sul deposito cauzionale di Publiacqua e da mandato al sindaco di promuovere un tavolo di concertazione con Publiacqua S.p.A. ATO 3 Toscana, chi facente
funzione e associazioni di consumatori per verificare l’opportunità e sostenibilità di tale
provvedimento.

DA MANDATO INOLTRE AL SINDACO IN QUALITA’ DI RAPPRESENTANTE DEL
COMUNE NELL’ASSEMBLEA DI PUBLIACQUA SPA

Di sostenere tale proposta

[LEGGI LA MOZIONE]

————————-

—————————————————

12 giugno

L’ex sindaco uscente, Sandra Galazzo ha  firmato per il referendum, tutti e 3 i quesiti, però glielo abbiamo dovuto chiedere, ci era passata davanti al banchino senza dirci  nulla.

——————————————————————-

3 giugno 2010

ACQUA DREANATA TAV

ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO IN CONSIGLIO COMUNALE

Al sindaco del Comune di Scarperia

Il sottoscritto Mauro Ferrini come Gruppo Consiliare Comunista chiede di discutere il seguente o.d.g. nella seduta del prossimo consiglio comunale.
Scarperia 03/06/2010
f.to mauro ferrini Gruppo Comunista
Oggetto: Ordine del Giorno acque drenate galleria TAV
IL consiglio comunale di Scarperia

CONSIDERATO che il nostro comune ha approvato nell’area circostante dello sbocco della galleria Firenzuola, dove arrivano le acque drenate, una variante urbanistica per la realizzazione di impianto industriale di potabilizzazione delle acque di galleria;

CONSIDERATO che siamo venuti a conoscenza che dal Novembre 2009 CAVET non effettua più monitoraggi sulle acque drenate per i lavori di realizzazione TAV ;

CONSIDERATO che i necessari controlli e monitoraggi devono essere eseguiti da strutture pubbliche;

CONSIDERATO che in questo Consiglio Comunale , nella passata Legislatura è stato evidenziato e discusso , più volte la necessità di stabilire i criteri di utilizzo di queste acque, e che nelle decisioni dovrebbero essere, coinvolti gli Enti che hanno titolarità Regione e Provincia ed i comuni che hanno subito il drenaggio delle acque ( Scarperia Borgo San Lorenzo e Firenzuola) ;

CONSIDERATO che è necessario stabilire anche criteri di utilizzo che prevedano la compensazione ambientale ( pompaggi a monte ecc) il monitoraggio sulle quantità e qualità diventa fondamentale per qualsiasi scelta.

PRECISATO che in quest’aula , nella passata Legislatura, per iniziativa del Gruppo Consiliare di Alleanza Democratica, è stato più volte proposto di definire la titolarità delle acque drenate ed la loro destinazione, in accordo tra tutte le Amministrazioni Pubbliche coinvolte e, che il Centro Sinistra per Scarperia si è dichiarato favorevole e disponibile a discuterne;

SOTTOLINEATO che nel caso della destinazione di parte di queste acque, AD USI DIVERSI DALLA COMPENSAZIONE AMBIENTALE, sarebbero comunque quantitativi sottratti a questo scopo ,e quindi si renderebbe necessario stabilire un “contributo” per metro cubo prelevato, destinando tali somme ad interventi di compensazione idrica delle aree maggiormente colpite.

CONSIDERATO INOLTRE che l’attuale sistema di gestione del servizio idrico, che ci auguriamo venga modificato, trasforma l’acqua pubblica in un bene commerciale e fonte di profitto privato ( basti ricordare che il nostro gestore ha chiuso il bilancio 2008 con 8 Milioni di Euro di utile) stabilire, un contributo per MC di prelievo è una scelta legittima e di buon senso e di equilibrio fra un bene collettivo ed i profitti dei privati.

VALUTATE INOLTRE con preoccupazione LE GRAVI ACCUSE A PUBBLIACQUA da parte del sindacato RdB Toscana (vedi volantino allegato) si rende ineludibile una immediata iniziativa di chiarimento attraverso i rappresentanti dei comuni.
IMPEGNA IL SINDACO e la GIUNTA a:
1 – A verificare l’autenticità, direttamente nell’Ato in commissione Consiliare, dove dovranno essere invitate le parti e successivamente in un Consiglio Comunale aperto , sulle accuse del Sindacato RdB mosse a PUBBLIACQUA;
2-A prendere immediate iniziative per garantire il monitoraggio completo e pubblico, coinvolgendo OAL ( Osservatorio Ambientale Locale ) delle quantità e qualità delle acque drenate dalla galleria TAV;
3- A farsi promotore: con la Regione Toscana per un cambiamento normativo che preveda e consenta la equiparazione delle acque “drenate” a quelle minerali o termali , riconoscendo in tal modo alle amministrazioni Locali introiti da destinarsi ad interventi ambientali compensativi;
4- Nel rispetto della propria autonomia, e dei vincoli derivanti dal voto del Consiglio Comunale di Scarperia, di prendere contatti con le Amministrazioni Regionali, Provinciali e dei comuni di Borgo San Lorenzo e Firenzuola, al fine di perseguire su tali questioni la massima sinergia possibile, comprese le entità e le quote di ripartizione di eventuali contributi, che deriveranno dalla nuova normativa, che questo consiglio Comunale rivendica , fra i comuni interessati.

.

Annunci

pubblicato settembre 22, 2010 da Acqua Mugello Val di Sieve

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: